the world behind the skin

GABRIELE MITELLI

cornetta, sax soprano, tromba preparata, elettronica, oggetti

 

Appropriarsi di uno spazio e del sentire dei chi lo abita in quell’istante, portarsi a presso le proprie tradizioni, usi e costumi e riversarli su un suolo che non ti appartiene come biglie su di un pavimento, il peso della propria storia, dei colori impressi, gesti contadini in catene industriali, le origini, la mia terra… ritrovare i propri oggetti lontano da casa, ad occhi chiusi, nel rumore. Il solo del musicista e performer bresciano the world behind the skin non è un concerto e neanche una performance ma l’occupazione di uno spazio fisico ed emotivo, il tentativo di ricreare la propria intimità e raccontare la propria storia tramite il suono, il rumore, cercando di ritrovare il proprio essere nel contatto diretto con le persone, i muri e le opere, che ne determinano la struttura. dec.

 

2017 - CSAC Parma

PERFORMANCE @MART di ROVERETO

six little pieces for Robert Morris

GABRIELE MITELLI

pocket cornet, cornetta, flicorno, tromba preparata, elettronica, oggetti

 

Video e opere di ROBERT MORRIS

 BOX WITH THE SOUND OF ITS MAKING / NEO CLASSIC / 21.3 / WATERMAN SWITCH WATERMAN SWITCH REVISITED / FINCH COLLAGE PROJECT

Un momento di scambio e interazione dinamica tra il musicista e le opere dell’ artista americano Robert Morris, protagonista e fondamentale teorico della minimal art negli anni Sessanta. Il progetto è inspirato al concetto di inclusione nelle opere di Morris, inglobando una molteplicità di aspetti e visioni dell’ opera stessa, riguardanti sia la sfera intima che quella concreta, terrena della creazione. Basti pensare al celebre lavro “Box with the sound of its own making, dove un cubo di legno riproduce i rumori della realizzazione dello stesso cubo.

La prima della performance “THE WORLD BEHIND THE SKIN” è avvenuta al Museo MART di Rovereto.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now